Alessia Ameri: i suggerimenti di una modella Social

Le nuove modelle in formato Social

Casting, book, portfolio, camminate avanti e dietro… ormai diventano metodi quasi tramontati nella ricerca delle modelle di nuova generazione, pronte a mostrarsi spesso sui sociali senza passare per le fasi più tradizionali che caratterizzavano le modelle più datate. Ma possono davvero rivelarsi sufficienti gli scatti postati in un portale web per vincere la competizione di altre ragazze ed ottenere ingaggi lavorativi anche molto allettanti? Pare di si… ed il motivo è legato principalmente al grande successo che i social network hanno ormai nella vita di ciascuno di noi. E’ evidente come questi strumenti di comunicazione siano spesso preferiti da un’utenza in grande espansione, non rappresentata solo da giovanissimi ma anche da fasce di pubblico più adulto che, spinte da una tecnologia che avanza ininterrottamente, hanno dovuto modificare le proprie abitudini adattandosi ad una forma di comunicazione nuova e vincente.

Alessia Ameri modella social

La modella Alessia Ameri è esempio lampante di come le attività social abbiano inciso notevolmente sul suo successo e sulla sua popolarità, che le ha consentito di raggiungere traguardi molto ambiti, come la sua partecipazione alla settimana della moda milanese, grazie ad un modo di proporsi incisivo e strategico. Una ragazza che ha saputo coniugare perfettamente tutte le sue attività, anche non legate al mondo della moda, per crearsi un profilo dalle mie sfaccettature in grado di suscitare curiosità e consensi. Bisogna essere capaci di valorizzare la propria immaginare senza cadere in una banalità non produttiva. Evidenziare i propri punti di forza ma non solo; è bene anche rivisitare le proprie debolezze in chiave stimolante e ambiziosa, così da lanciare messaggi di rivalsa anche attraverso aspetti meno favorevoli.

Ameri Alessia modella lingerieLe modelle oggi

Le modelle oggi devono essere portatrici di novità e tendenze ma hanno necessità di farsi conoscere anche lontane dai set fotografici e dalle passerelle. In questo modo si abbattono le barriere che le separano dal proprio pubblico e funzionano di più. Può sembrare strano ma una modella social non deve necessariamente rispettare prototipi di bellezza irraggiungibili ma ha piuttosto necessità di un consenso tale da assicurarle una corsia privilegiata per essere preferita e scelta rispetto a chi non gode di eguale acclamazione virtuale. Un brand avrà più interesse a farsi pubblicità mediante chi ha un seguito nel web notevole piuttosto che da una modella bellissima pressoché sconosciuta.

Ma la Ameri ci tiene a precisare come non sia sempre così e che in realtà dipenda spesso dall’importanza del lavoro in questione. Per i grandi marchi è difficile che le modelle siano reclutate basandosi esclusivamente sui propri profili social, diversamente da produttori di più modesta portata che cercano invece ragazze che possano assicurare una grande visibilità e non si curano di molti dettagli, anche estetici, relegati in secondo piano.

Le modelle “social” sono dunque più ricercate da marchi nuovi e/o in cerca di un consistente ritorno mediatico ma certamente per risultare convincenti devono sapersi vendere nel miglior modo possibile, curando la propria immagine virtuale in modo accorto ed efficiente. La grande competitività in questo ambito può rendere fatale qualsiasi errore nel proporsi e non è assolutamente facile restare poi all’apice di un sistema in continuo cambiamento.

L’unica vera regola da rispettare per avere probabilità di successo più elevate risiede nella propria creatività e nella bravura nel valorizzarsi senza forme di imitazione. Essere se stesse è la miglior immagine che si può trasmettere della propria persona, perché una copia non sarà mai come l’originale e sui social vince su tutto l’unicità.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo