Attività commerciali: dalle varie tipologie ai centri di vendite

Le attività commerciali consistono in dei punti vendita di riferimento per la distribuzione di diversi tipi di prodotti. Le attività commerciali costituiscono dei centri molto importanti per animare le vendite e gli acquisti, processi indispensabili all’interno di un gruppo o di una società. È infatti proprio attraverso le vendite e gli acquisti che può avvenire l’approvvigionamento dei beni principali e di quelli secondari. Specialmente nella società di oggi, dettata da fenomeni di consumismo elevati, non si potrebbe fare a meno dei negozi e delle catene di grande distribuzione, per garantire il soddisfacimento delle esigenze dei consumatori. Abbiamo diverse tipologie di attività commerciali: prendiamole in considerazione e soffermiamoci in particolare su alcune di esse.

Esempio di centro commerciale

Le tipologie di attività commerciali

Uno dei più diffusi tipi di attività commerciali nelle città italiane è costituito dai supermercati e dagli ipermercati. All’interno di questi negozi si possono acquistare generi alimentari e prodotti per la casa. Molto apprezzati dai consumatori sono anche i cosiddetti centri commerciali, che riuniscono all’interno di uno stesso edificio o di una stessa area più negozi, anche di genere differente. Non tutte le attività commerciali possono essere considerate “a tempo indeterminato”. Per esempio (un fenomeno soprattutto relativo alle grandi città) a volte vengono aperti dei negozi soltanto a scopo commerciale, per la diffusione di un dato marchio in un determinato periodo temporale.

Esistono infine le catene di negozi, quando più attività commerciali si associano ad un marchio o in franchising. In queste situazioni il proprietario del negozio guadagnerà i proventi che derivano dalla differenza fra il prezzo di vendita imposto dal marchio e il prezzo di acquisto. Si può godere in queste situazioni di una pubblicità a livello nazionale, che viene organizzata dal proprietario del marchio.

Il centro commerciale

La caratteristica fondamentale di un centro commerciale è rappresentata dalla gestione, che obbedisce ad un progetto unitario. Solitamente il centro commerciale è di proprietà di una società immobiliare, che concede i suoi spazi alla gestione di una società operativa. Ecco quindi che in questa maniera le varie imprese commerciali sottoscrivono un contratto per utilizzare determinate aree. Il contratto include anche alcuni aspetti che riguardano i giorni, gli orari di apertura e le caratteristiche di immagine.

Il punto di forza di un centro commerciale è rappresentato dal fatto che gli utenti possono accedervi molto più facilmente. Ai clienti vengono infatti riservate aree di parcheggio, aree climatizzate al coperto e molti altri elementi che si riferiscono alla sicurezza e alla comodità. All’interno di un centro commerciale gli spazi vengono razionalizzati, in modo che i clienti che vi accedono abbiano la possibilità di dedicarsi ai loro acquisti senza preoccuparsi di altro o senza distrazioni di carattere esterno.

I centri commerciali, specialmente nelle aree metropolitane, rappresentano una delle funzioni commerciali più moderne e strutturate, di cui le vendite si arricchiscono, mettendo a disposizione un servizio strutturato e complesso, ma in genere molto efficiente. I fenomeni del commercio moderno si aprono anche attraverso questa strada la loro incisività nella società attuale e possono prospettare nuovi percorsi per il futuro.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo