Come progettare una casa

Quando decidiamo di progettare la nostra nuova casa, di certo abbiamo in mente già un’idea che corrisponde ai nostri desideri. Sono tanti gli elementi da prendere in considerazione e, per riuscire a mettere in atto un progetto come si deve, bisognerebbe avere delle conoscenze di architettura e ingegneria. Non è sempre facile per una persona comune riuscire a rendersi conto di come vanno strutturate le varie parti dell’abitazione. Esistono perfino dei software specifici, che possono aiutare a dare un prospetto più preciso di ciò che abbiamo in mente. In genere, però, è meglio affidarsi a dei professionisti del settore, che ci possano aiutare a far coincidere le nostre esigenze con i criteri da seguire nella realizzazione della casa dei nostri sogni.

 Architettura ed ingegneria

La scelta dell'idea

Iniziamo dal progetto facendoci un’idea ben precisa di che cosa vogliamo creare. Possiamo lasciarci ispirare visitando i nostri quartieri preferiti e facendo delle foto dettagliate di ciò che più ci piace. Prendiamo gli appunti che ci servono e inseriamo tutte le nostre carte del progetto all’interno di una cartella. Stiliamo una lista di tutte le stanze e degli arredi che la casa deve assolutamente avere. Dedichiamo una certa attenzione anche ai particolari.

Consideriamo anche il budget che abbiamo a disposizione e vediamo quale stile preferiamo, potendo optare tra linee moderne e arredamento rustico. In questo modo avremo un bel po’ di elementi da fornire all’architetto o al costruttore, per ottenere la realizzazione concreta di ciò che desideriamo.

Il progetto tramite software

Con dei programmi appositi per il computer possiamo creare un piano ben preciso di ciò che vogliamo, tenendo conto anche degli elementi pratici. Costituiscono un ruolo importante l’integrità della struttura, il drenaggio, le strategie per l’inclinazione, tutti particolari che possiamo anche specificare con la consulenza di un architetto o di un ingegnere. È bene evitare da subito questi errori nella fase di progettazione e di costruzione, perché altrimenti ci ritroveremo facilmente a sforare il budget che abbiamo preventivato.

La scelta del contesto e dei materiali

Teniamo presente anche il contesto in cui vogliamo costruire la casa. Ad esempio, preferiamo un ambiente cittadino o uno di campagna? Anche i dintorni della nostra casa influiscono nell’attribuire delle qualità specifiche allo spazio abitato. Se lo spazio tutto intorno non è strutturato nel modo giusto, l’architetto potrà essere bravo ad eseguire il suo lavoro, ma l’effetto finale lascerà sempre a desiderare.

I materiali dell'architettura

Decidiamo che tipo di struttura vogliamo adottare, precisando anche i materiali che ci interessa porre in risalto nella realizzazione dell’abitazione. Una casa costruita in muratura sarà certo meno trasparente rispetto ad una struttura che abbia un telaio in legno o che utilizza altri materiali alternativi, come per esempio l’acciaio. È proprio il materiale da costruzione che determina un rapporto differente a seconda dei casi con il paesaggio circostante. La scelta dei materiali deve corrispondere anche ad un’esigenza funzionale.

Lo stile della costruzione è un altro elemento importante da tenere presente. L’architetto ci può dare un’idea più precisa consigliandoci anche in base alla sua capacità di espressione. Non trascuriamo la definizione planimetrica delle dimensioni delle stanze e dei rapporti tra i diversi ambienti da abitare, altra parte essenziale del nostro progetto.

 

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo