Fao - Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura

Spesso si sente parlare dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura che, grazie alle sue azioni, anche stati e paesi che non hanno accesso all’agricoltura e, sostanzialmente, al cibo necessario per sopravvivere, hanno la possibilità di avere una vita dignitosa e sostenibile.

fao

Ma cos’è l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (abbreviata anche in FAO)? E cosa fa nello specifico? Fra gli obiettivi principali dell’ente rientrano il miglioramento della nutrizione di popoli bisognosi e l’aumento della produzione del cibo e della sua distribuzione. Migliorare le condizioni di vita di popolazioni che hanno bisogno di cibo è, nella sostanza, l’obiettivo della FAO.

Quando nasce l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura

La FAO fu fondata nel 1945, subito dopo che la seconda guerra mondiale termino. Già nel 1905 venne fondato l’Istituto Internazionale di Agricoltura che, successivamente, venne integrato all’interno dei compiti della FAO.

Nel ’45 venne poi fatto un atto in cui vennero specificate 33 raccomandazioni per procedere nel campo dell’alimentazione e dell’agricoltura. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura come la conosciamo oggi nasce il 16 ottobre 1945, successivamente ad alcuni congressi in cui parteciparono 45 paesi.

Molte sono le iniziative tutt’oggi portate avanti dalla FAO. Fra le più famose possiamo citare la Campagna mondiale contro la fame e la Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo. Con queste iniziative, la FAO provvede a fornire assistenza ai governi delle nazioni che necessitano aiuto in questi ambiti, discutendo su questioni agricole e alimentari.

Fra i principali compiti della FAO rientrano la diffusione di notizie relative a nutrizione, alimentazione ed agricoltura, promuovere raccomandazioni su ricerche scientifiche, sociali e tecnologiche in quanto a nutrizione, alimentazione e agricoltura, la volontà di migliorare l’insegnamento in tali materie.

Collegate a questa diffusione mediatica, rientrano alcuni atti pratici collegati a tali ambiti che permettono alle popolazioni bisognose non solo di apprendere nuove tecniche per combattere la fame, ma anche di venire a conoscenza di nuovi metodi che, altrimenti, non avrebbero conosciuto. Anche per questo motivo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura è fondamentale.

FAO e conservazione naturale

Insieme alla diffusione, la FAO provvede a conservare le risorse naturali e le produzioni agricole dei luoghi in questione, istituendo sistemi di credito agricolo su un piano nazionale ed internazionale. Inoltre, la FAO si occupa di gestire tutte le politiche internazionali per quanto riguarda gli accordi agricoli all’interno delle nazioni in cui opera.

Insomma, la FAO aiuta i governi delle nazioni su cui opera a definire tutti i processi e le politiche agricole per sostenere al meglio il paese, rendendo efficaci le tecniche apportate da culture ed economie differenti, così da poter migliorare la situazione interna a tale stato.

Inoltre, la FAO si occupa di organizzare tutte le missioni indispensabili per comprendere e migliorare gli obblighi per l’alimentazione e l’agricoltura nel paese dove opera. Di conseguenza, la FAO provvede a riunirsi insieme agli stati collaboranti (industrializzati ed in via di sviluppo) per trovare una soluzione sostenibile e migliorare la situazione agricola e alimentare degli stati che ne hanno bisogno.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo