I giochi on line con l'avvento dello smartphone

Con il velocissimo progresso tecnologico si sono verificati molti cambiamenti, non solo nel modo di comunicare e ricevere informazioni, ma anche per quanto riguarda il loro utilizzo per programmi di software e videogiochi. Con l’avvento dello smartphone si è infatti verificato un traffico minore sui laptop e un traffico maggiori sui dispositivi mobili (considerando anche i tablet). Di conseguenza, i videogiochi sono sempre più giocati su smartphone e sono sempre di più.

giochi smartphone

Giochi semplici come facili rompicapo, nuovi tetris o videogames di strategia stanno prendendo piede ma anche l’ambito dei casinò online riesce a garantirsi una buona posizione sugli smartphone e sui dispositivi mobili. Sembra infatti che le vendite dei giochi di casinò online (ma anche di altri ambiti) abbiano aumentato le loro vendite almeno del 20% grazie all’avvento degli smartphone e, in maniera minore, anche ai tablet.

Il futuro dei videogiochi online

I dati dimostrano quindi che i giochi online stanno essendo sempre più frequenti su smartphone e tablet, anche grazie a revisitazioni di giochi famosi su pc e consolle che sono stati riadattati per i dispositivi mobili.

Ma cosa ha portato a questo cambio drastico di “mezzo tecnologico” per i videogame? Naturalmente, si può dedurre che gli smartphone sono oggi utilizzati molto di più dei computer rispetto a qualche anno fa e, di conseguenza, anche le case di produzione dei videogiochi hanno ritenuto opportuno spostare il focus verso i dispositivi mobili.

Giochi online e non su pc e consolle

Tuttavia, esistono pur sempre i videogiochi online che risultano giocabili su pc, considerando inoltre che lo smartphone non ha la stessa versatilità e giocabilità di un computer o di una consolle. D’altronde, un pc ha un’intera tastiera su cui digitare, come una consolle ha il suo divertente joystick. Uno smartphone ha solo un piccolo touch screen e, di conseguenza, non avrà giochi poi così complicati dal punto di vista del gameplay.

Ma i giochi che non risultano online che fine faranno? Esistono pur sempre cultori del videogame che giocano tutt’ora alle “storiche” consolle come Playstation e Xbox, anche senza l’ausilio della connessione online. È vero che oramai questa schiera di giocatori rappresenta, purtroppo o per fortuna, una élite, ma la realtà dei fatti parla chiaro: gli smartphone stanno prendendo il sopravvento anche sui videogiochi.

Sappiamo tutti che oramai l’Internet è un’attività praticamente quotidiana di ogni persona che ha a che fare con la tecnologia (e sono moltissimi gli utenti che ne usufruiscono, per non dire quasi la totalità della popolazione nazionale e, tuttavia, mondiale) ed è per questo che si è quasi più alla ricerca di una connessione con altri utenti che della ricerca di un videogame da giocare in solitaria.

Sembra quasi che il videogame non online sia diventato come un’attività solitaria e di culto, quasi come leggere un libro. Guardando l’altra faccia della medaglia, il gioco online permette di rimanere a contatto con le persone e questo sembra essere il principale interesse degli utenti, più che del gioco in sé.