I grandi romanzieri Italiani

Facendo un salto nel passato (ma anche strizzando l’occhio al presente), si può affermare che la letteratura italiana ha molto da offrire: dai pilastri storici quali D’annunzio, Montale, Pasolini e Calvino fino a scrittori e artisti moderni come Saviano, Terzani e Zero Calcare.

romanzieri d'Italia

Sin dai primi romanzi di Alessandro Manzoni del lontano ‘800, si poteva percepire che l’Italia ha sempre avuto qualcosa da raccontare, qualcosa da esprimere tramite le infinite vie della letteratura. Con gli anni, gli stili letterari si sono evoluti notevolmente, mantenendo comunque l’originalità del bel paese che la contraddistingue fino ad oggi.

I più grandi romanzi italiani: dal 1950 fino ad oggi

Si ha l’imbarazzo della scelta quando si va a recuperare un libro dalla vasta biblioteca di letteratura italiana, ma ci sono sempre quei romanzi che hanno lasciato il segno e rimangono tutt’oggi pietre miliari. Questo è il caso di Carlo Emilio Gadda ed il suo Quer pasticciaccio brutto de via merulana. Romanzo che risale al 1957, Gadda è riuscito a comporre una lingua nuova, riuscendo a dare al dialetto romano un inaspettato tono aulico.

Sempre rimanendo sulla tecnica letteraria che rimane oggigiorno inconfondibile, possiamo citare il maestro Italo Calvino. Con la sua magistrale trilogia I nostri antenati (che include Il barone rampante, Il visconte dimezzato e Il cavaliere inesistente) e altre opere “architettoniche” come Le Città Invisibili, Calvino sfoggia non solo una creatività sconfinata, ma anche tecniche narrative mai smascherate fino al 1952, anno di uscita del primo volume della trilogia.

Tanti altri scrittori e romanzieri italiani hanno lasciato il segno allo stesso modo, come ad esempio Pier Paolo Pasolini (variando tra narrativa, teatro e poesia) Giuseppe Tomasi di Lampedusa (con il fatidico “Gattopardo”) o Italo Svevo (con il suo psicologico “La Coscienza di Zeno”). Per non parlare dello scrittore-saggista Umberto Eco che, con la sua opera Il nome della rosa, è riuscito a creare un giallo storico che incorpora “chicche” letterarie e citazioni degne di uno scrittore che ha scritto la storia della letteratura italiana.

Romanzieri italiani moderni

Di stampo più moderno, scrittori come Roberto Saviano vengono riconosciuti per l’opera realistica Gomorra, rappresentazione odierna (e antica) della mafia italiana in un romanzo documentaristico nudo e crudo. Sempre di simil taglio realistico possiamo prendere in considerazione lo scrittore-fumettista Zerocalcare che, affrontando temi delicati come gli scontri Siriani e la cultura curda tramite vignette semplici e d’impatto, viene riconosciuto oggi uno fra i maggiori esponenti letterari italiani.

Sempre rimanendo nella modernità, Tiziano Terzani è un altro scrittore che ha composto romanzi esistenziali e filosofici che incorporano non solo punti di vista spirituali ma anche pensieri verso l’impegno civile. Un altro giro di giostra è l’ultimo romanzo scritto da Terzani ed è uno fra i più qualitativi e rappresentativi dello scrittore. Il libro descrive gli ultimi viaggi compiuti, analizzando la vita umana da un lato prettamente interiore, strizzando l’occhio a tematiche legate all’universo e a dimensioni superiori a quella terrena che hanno agevolato l’autore ad andare sempre più in profondità nella ricerca di sé stessi.