I prodotti tipici italiani nella ristorazione

È ormai risaputo che la dieta mediterranea è una delle migliori al mondo. Quando si parla di cucina Italiana, non si può non pensare a ingredienti agricoli come aglio, pomodoro e basilico, per non parlare dei gustosi formaggi e delle deliziosi carni con cui comporre numerosissime ricette gustose e salutari allo stesso tempo. Moltissimi sono i prodotti tipici italiani all’interno della ristorazione che vengono utilizzati in tutto il mondo. Spaziando dal basilico fino alla ‘nduja calabrese, per non parlare dei vini, la cucina italiana ha molto da offrire.

ristorazione

Da notare che non solo la dieta mediterranea ed i suoi prodotti risultano molto vari, ma ogni regione ha le sue peculiarità culinarie specifiche.  Anche se il carattere mediterraneo è ciò che le caratterizza in primo luogo, ogni regione rimane particolare ed unica nel suo genere, offrendo prodotti tipici ed esclusivi allo stesso tempo. Vediamo nello specifico quali sono le regioni italiani che hanno molto da offrire in quanto a prodotti per la ristorazione e ricette.

La cucina italiana regionale

Prendendo ad esempio una regione come l’abruzzo, ci sono tantissimi prodotti abruzzesi che vengono costantemente usati in cucina. Zafferano, tartufo e i famosissimi arrosticini permettono di ricreare ricette gustosissime e uniche nel suo genere. Spostandosi verso il nord Italia, si possono considerare le specialità altoatesini (della provincia del Trentino-Alto Adige), come ad esempio i deliziosi canederli, piatto altoatesino per eccellenza. I canederli sono gnocchetti con un impasto di pane, latte e uova in cui viene arrotolato speck o pancetta con formaggio e prezzemolo.

Scendendo di qualche chilometro si può capitare in emilia-romagna, dove è possibile degustare gustosi insaccati. Molti saranno i ristoranti emiliani forniti di prosciutti crudi di Parma e di Modena, per non parlare del famoso culatello, salume che deriva dalla coscia del suino. Non vi dimenticate il formaggio per eccellenza: il fatidico parmigiano reggiano.

Capitano un po’ più a sud verso la capitale, ci si potrà immergere nelle culture culinarie laziali. Anche qui nel lazio si possono degustare affettati come la mortadella romana o la mortadella di amatrice, ma anche ottimi formaggi sono caratterizzanti dei ristoranti romani. Proprio il pecorino romano è ciò che caratterizza in primis una delle ricette più famose della regione laziale: la pasta cacio e pepe.

Attraversando tutta la penisola verso l’estremo sud s’incontrerà la cucina siciliana, una fra le regioni capostipiti per quanto riguarda la cucina italiana di stampo mediterraneo. Ciò che caratterizza quest’isola sono i suoi agrumi quali mandarini, arance e limoni, per non parlare del pistacchio di Bronte, frutto dotato di un colore verde intenso.

Tornando verso il centro Italia, è possibile immergersi nella contea toscana. Ogni ristorante toscano che si rispetti possiede moltissimi vini made in Chianti (come ad esempio il famosissimo Chianti Classico o il Brunello di Montalcino), oli extravergine d’oliva fatto artigianalmente e carni gustose come le famigerate bistecche alla fiorentina. Anche i formaggi toscani sono prodotti molto richiesti, soprattutto i formaggi pecorini che risultano molto freschi e ben stagionati.