I professionisti del disegno industriale

Chi sono i professionisti del disegno industriale? Considerati veri e propri “registi culturali” della progettazione di edifici, i designer industriali sono ritenuti collaboratori fondamentali per una realizzazione di un progetto industriale. Non solo grazie alle loro qualità tecniche, ma anche grazie alle competenze architettoniche che i professionisti del disegno industriale acquisiscono permettono loro d’esser riconosciuti e stimati come tali.

disegno industriale

Tuttavia, essere professionisti del disegno industriale non è di certo un’impresa facile. Ad ogni modo, molte sono le possibilità post-laurea che si possono trovare in tale ambito. Non sono moltissimi i designer industriali rintracciabili sul mercato ed è per questo che chi investe in questa professione ha più possibilità per raggiungere buoni risultati, anche su un mero piano di guadagno.

Formazione per designer industriali

Se si sceglie di percorrere la strada del disegno tecnico industriale, 99 su 100 dovremmo affrontare studi che riguarderanno l’ingegneria civile, l’architettura e l’ingegneria industriale. Successivamente alla laurea magistrale, gran parte dei laureati hanno affrontato, fino ad oggi, numerosi stage e tirocini che gli hanno permesso di acquisire le competenze necessarie per essere ritenuti professionisti a tutti gli effetti.

Molti sono gli atenei nazionali dove poter approfondire gli studi di disegno industriale. Una fra le prime università in quest’ambito è senz’altro il Politecnico di Milano. Considerando che quest’ultima università presenta una facoltà interamente dedicata al disegno industriale, la specializzazione in questo campo è garantita. Ancora più numerosi sono i master che si potranno affrontare in tale ambito, non solo in territorio nazionale ma anche all’estero.

Sembrerebbe che poi l’occupazione per i designer industriali sia piuttosto facile da trovare, considerando che un 90% dei laureati magistrali è riuscita a trovare lavoro dopo gli studi ei tirocini. I disegnatori industriali sembrano inoltre esser remunerati discretamente, con la garanzia di avere posti fissi e indeterminati.

Qualità dei disegnatori industriali professionali

Terminata la laurea magistrale ed eventuali tirocini e master, ogni disegnatore industriale avrà poi le competenze teoriche e pratiche necessarie per esser un professionista a tutto tondo. Proprio il connubio fra teoria e pratica rende il disegnatore industriale una figura spesso richiesta. Questo perché non solo può essere utile in fase di progettazione, ma risulterà indispensabile anche da un lato pratico, sorvegliando e dando indicazioni durante i lavori sul luogo in questione.

Da notare inoltre che le occasioni per lavorare all’estero sono molte di più rispetto alle possibilità di lavoro in Italia. I designer industriali sono una figura che in paesi come Germania, Francia e Inghilterra sono ricercatissimi e, oltretutto, gli stipendi sembrano essere maggiori. In media, nel giro di un mese al termine degli studi o del tirocinio, non si avrà grande difficoltà nel trovare lavoro all’estero in ambito di disegno industriale.

Inoltre, dopo aver lavorato 2-3 anni all’estero, si avranno acquisito nozioni che, probabilmente, in patria non si avrebbe imparato. Per questo motivo, lavorare all’estero come disegnatore industriale è senz’altro un vantaggio in quanto, in alcuni casi, si può risultare più qualificati di un connazionale, considerando inoltre l'utilizzo di una lingua diversa da quella madre.