Il terzo settore - NoProfit

Un'organizzazione senza scopo di lucro, o no profit, è un'entità formata per soddisfare alcuni bisogni pubblici o di un determinato gruppo di individui. Le organizzazioni no profit possono generare entrate, ma invece i ricavi in ​​eccesso possono essere riportati nel funzionamento dell'organizzazione, non vengono cioè diffusi a proprietari o investitori.

Le organizzazioni no profit sono normalmente organizzate per cause sociali o per servire il bene pubblico nel momento in cui le agenzie governative non ne hanno la possibilità. Le missioni delle organizzazioni no profit sono spesso legate a obiettivi specifici in settori come il benessere pubblico, la sicurezza pubblica, la religione, la scienza, l'istruzione, l'arte, la protezione dell'ambiente o l'aiuto per i meno fortunati. Può anche essere creata un'organizzazione senza scopo di lucro per promuovere ulteriori attività non caritative tra cui sport o hobby, come ad esempio per perseguire la ricerca.

Attività No Profit

Le donazioni nel No Profit

Le donazioni alle organizzazioni no profit sono tipicamente deducibili dalle imposte, ma queste devono rendere pubbliche le informazioni finanziarie e operative in modo che i donatori possano vedere come siano effettivamente utilizzati i loro contributi.

Nella struttura organizzativa, un’organizzazione no profit generalmente assume la forma di una società, ma può anche essere registrata come un'impresa individuale, una partnership, una fondazione. Deve essere designata come no profit nel momento in cui è stata creata, ed è consentito svolgere solo le attività specificate nei loro statuti.

Molte ma non tutte le organizzazioni non governative pagano il personale in posizioni di gestione ma quasi tutte utilizzano volontari.

Affinché un’organizzazione no profit si qualifichi come un'organizzazione riconosciuta dal governo e che sia esentata dalle tasse, deve soddisfare le condizioni stabilite dalle agenzie governative.

Le organizzazioni spesso si basano sulla dedizione dei dipendenti che credono nella loro causa perché è difficile per loro competere con i salari del settore privato.

Spesso esse contano su fonti esterne, come ad esempio le donazioni. La contabilità, la trasparenza e la responsabilità sono essenziali per proseguire le operazioni, poiché i fondi manomessi o errati possono causare la perdita di finanziamenti sia pubblici che privati ​​e la perdita di status.

Il termine "no-profit" non implica che una società con questo status non possa fare soldi. Ci sono, tuttavia, una serie di restrizioni su come una tale società può utilizzare i guadagni. In America, ad esempio, un'organizzazione deve seguire determinati parametri per qualificarsi come società senza scopo di lucro. Un parametro importante afferma che i profitti non possono essere distribuiti tra i suoi direttori, funzionari o membri responsabili della gestione degli affari dell'organizzazione.

L'organizzazione può utilizzare i suoi profitti fiscali per coprire le spese operative, come i pagamenti retributivi.

Tutte le attività di una società senza scopo di lucro devono essere dedicate allo scopo per la quale è stata costituita. Tutte le attività della società devono essere strettamente connesse a scopi no profit.

Le organizzazioni no profit si collocano nel terzo settore e mirano a risolvere, come già detto, i problemi del pubblico e della società in generale.

Tra le varie organizzazioni, vi sono quelle per la tutela dell’ambiente, di volontariato, di tutela dei diritti umani, della famiglia, dell’economia e del lavoro.