Imprese di pulizie per aziende e condomini

Spesso all’interno di un condominio si può far caso al tipo di pulizie che si necessita. Soprattutto se si abita ai piani alti e dobbiamo fare spesso le scale oppure si deve percorrere spesso corridoi di 50-100 mt, saremo i primi a notare sporcizie o elementi fuori posto che andrebbero risistemati e ripuliti.

pulire in casa

Per questo esistono le imprese di pulizie che si occuperanno di pulire vetri, scale, cantine e tutto ciò che riguarda la pulizia generale del condominio. Rivolgersi ad un’azienda che sa fare il suo mestiere è quindi un must se si desidera un condominio confortevole e pulito.

Ma quale impresa di pulizie scegliere? Innanzitutto, è opportuno richiedere preventivi all’amministrazione condominiale per saperne di più. In base poi ai prezzi, è possibile considerare l’azienda che può fare al caso nostro e al condominio stesso.

Da notare che un aspetto importante per quanto riguarda il lato formale è quello di assicurarsi che le pulizie siano in regola e che quindi rispetti gli obblighi di legge. Per questo è opportuno documentarsi e capire quali sono le procedure necessarie per effettuare una pulizia adeguata.

È possibile chiedere informazioni anche ai commercialisti, soprattutto per quanto riguarda i procedimenti formali. Anche alle riunioni di condominio, consultarsi a vicenda può essere una buona idea. Ad esempio, suggerire che per avere una pulizia adeguata si ha bisogno, in gran parte dei casi, di un professionista, può già essere un ottimo punto di partenza.

Impresa di pulizia e requisiti legislativi

Di conseguenza, un’azienda di pulizia necessita di avere alcuni requisiti fondamentali. Fra i requisiti rientrano un personale aggiornato non solo per quanto riguarda le procedure di pulizia ma anche considerando la sicurezza sul lavoro. Per questo è necessario che possiedano documenti che attestano un’idoneità fisica ed un curriculum che certifica una formazione professionale per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro.

Altro aspetto importante riguarda l’assunzione effettiva del personale dell’impresa di pulizia. Questo perché si necessita che il lavoratore non esegua pulizie in nero e di conseguenza si ha bisogno che un documento lo certifichi. Tale documento è l’UNILAV e necessita d’esser accompagnato ad un altro documento che certifica l’assolvimento di obblighi di legge nei confronti di Inps e Inail.

Supervisioni e attenzione al dettaglio

Inoltre, è necessario che l’impresa di pulizia abbia una supervisione meticolosa per quanto riguarda il lavoro da svolgere. Un’azienda che presenta un coordinamento preciso e minuzioso potrà essere un’impresa che svolge il lavoro in maniera adeguata (anche se non è sempre il caso). Ad ogni modo, anche verificare eventuali recensioni e reputazioni (online ad esempio) delle imprese che si desiderano contattare può essere una buona idea.

In sintesi, fino a che si considerano imprese di pulizia che hanno tutte le documentazioni adeguate, in gran parte dei casi si ha a che fare con dei professionisti di settore e, di conseguenza, con persone competenti che svolgeranno lavori adeguati. Può sembrare banale, ma le richieste legislative specificano che per eseguire un lavoro ad hoc è indispensabile contattare professionisti che rispettano quanto specificato dalle norme burocratiche, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo