Installazione condizionatori i consigli per il montaggio

Con l'arrivo della bella stagione si ripropone il problema dell'afa in casa. Se una volta la combattevamo con ventilatori a colonna e a soffitto, oggi c'è bisogno dell' aria condizionata. Forse le temperature sono piú alte rispetto al passato o forse è solo questione di abitudine, è però difficile pensare di vivere con 35 gradi all' ombra senza climatizzazione. I nuovi condizionatori sono sicuramente piú efficienti di quelli di una volta, ma l'ingombro non è cambiato. L'unità esterna è mastodontica e anti estetica e lo split interno non è da meno. Insomma c'è bisogno di spazio, di un balcone dove poter montare il motore.

Installazione e manutenzione condizionatore

Chi ha un balcone è fortunato e può sfruttare la facciata di proprietà esclusiva. Chi invece non ce l'ha deve chiedere l'autorizzazione al condominio o addirittura al Comune. Nei centri storici ci sono addirittura delle limitazioni all'installazione.

Come installare un condizionatore

Per la legge italiana il gas refrigerante può essere acquistato e maneggiato solo da professionisti in possesso del patentino da frigorista. Quindi dobbiamo trovare una ditta in possesso di questi requisiti. Sulla rete abbiamo trovato dei riferimenti su ricaricacondizionatori.eu.

Il gas utilizzato nei nuovi condizionatori è l'R410 o R22 lo stesso utilizzato anche nei frigoriferi per gli alimenti. Per il montaggio il prezzo è di circa 250 euro, ma molto dipende dal tipo di installazione. Se si tratta di spalla- spalla ovvero motore nella parte esterna della parete e split in quella interna il prezzo è leggermente inferiore, se invece ci sono parecchi metri di distanza tra i due si può arrivare a spendere anche 400 euro. Stesso discorso per un dual o trial split.

Condizionatori in inverno

I nuovi modelli, in classe A+++, sono molto efficienti anche quando funzionano in pompa di calore, ovvero per riscaldare un ambiente. Dobbiamo controllare l'indice EER, più è alto e maggiore sarà il suo rendimento in raffreddamento e lo SCOP per il riscaldamento.

Con la nuova tariffazione elettrica, aumento dei costi fissi e diminuzione di quelli variabili, sta diventando vantaggioso utilizzare impianti alimentati con elettricità per il riscaldamento. I condizionatori oltre ad essere efficienti, sono anche molto veloci. Riscaldano un ambiente in 10-15 minuti e una volta andati a regime consumano appena 300-400 watt. Se poi utilizziamo dei pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica abbiamo abbattuto il costo delle bollette di quasi il 100%.

Quanto il condizionatore non raffredda più

Dopo un anno che abbiamo tenuti spenti i condizionatori può accadere di riaccenderli e di non trovarli più efficienti come la scorsa estate. Insomma non raffreddano piú come una volta. In questo caso potrebbe essere necessaria una ricarica del gas. Proprio come avviene con l'aria condizionata della nostra auto. Bisogna chiamare un frigorista per la ricarica. Ovviamente sarà necessario scoprire il perché della perdita, quasi sempre dovuta ad un problema sui raccordi delle cartelle dei tubi, all'imbocco del motore.

Impianto canalizzato

Possiamo scegliere di dotare la nostra casa di un impianto canalizzato. Andrà a nascondersi nel contro soffitto, simile a quello utilizzato negli alberghi. Un ottimo aspetto di questa soluzione è il fatto che possono essere personalizzati per la casa. Ad esempio, un condensatore può avere fino a quattro evaporatori ad esso collegati, ognuno dei quali può servire diversi locali. Questi evaporatori possono essere controllati indipendentemente, il che è ottimo per contenere i costi elettrici. Ad esempio, se un proprietario di casa vuole rinfrescare solo una stanza in casa, tutto ciò che lui deve fare è spegnere gli evaporatori o motori al resto della casa.

Infine, a differenza di un condizionatore montato sulla finestra, la maggior parte dei mini split sono installati sul soffitto e non devono essere esposti attraverso una finestra all'esterno della casa. Ciò crea un maggiore senso di sicurezza per i proprietari di case dato che le irruzioni attraverso le unità della finestra sono purtroppo abbastanza comuni.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo