Musica: ecco perché fa bene

La musica fa bene al corpo e alla mente. Negli ultimi anni tantissime ricerche scientifiche hanno analizzato il rapporto tra la musica e le condizioni di salute delle persone, arrivando a dei risultati davvero incredibili. Sembra proprio che ascoltare delle canzoni con regolarità possa essere fondamentale per sentirci meglio, con effetti positivi sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Non importa se ci piace di più il rock o se preferiamo i brani classici: i benefici della buona musica sono evidenti, secondo ciò che confermano gli scienziati.

La musica fa bene

Gli effetti della musica sulla salute

Arte e cultura ci aiutano a stare meglio, anche dal punto di vista della salute fisica. Basti pensare ad una ricerca scientifica svolta proprio sulla musica nel 2013. È stato visto che nei volontari sottoposti ad un test si verificavano risposte più rapide agli stimoli nel caso dell’ascolto di musica. Non solo: i suoni permettono anche di ridurre il dolore cronico dopo un intervento chirurgico e in diverse patologie, come l’artrite reumatoide, l’osteoartrite e perfino la depressione.

La musica è utile prima di ogni altra cosa a ridurre l’ansia ed agisce come i farmaci ansiolitici. Inoltre favorisce il recupero dopo un infarto. Uno studio realizzato in Finlandia ha dimostrato che, in presenza dell’ascolto quotidiano di almeno due ore della musica che si preferisce, migliorano più velocemente la memoria verbale e la capacità di attenzione in pazienti che hanno avuto un infarto.

Ascoltare i brani preferiti fa anche abbassare la pressione del sangue. In particolare in questo caso sarebbe utile un sottofondo musicale durante le ore del mattino e della sera, magari con una respirazione modulata a ritmo.

Naturalmente l’ascolto ha degli effetti positivi anche sulla nostra mente: il cervello viene indotto a rilasciare una maggiore quantità di dopamina, una sostanza che favorisce la sensazione di benessere e che ha un ruolo fondamentale nello sviluppo della motivazione.

La musica in ufficio

Ascoltare musica durante il lavoro in ufficio o in azienda è una soluzione ottima per aumentare la produttività e sentirci più rilassati. Spesso, specialmente quando siamo impegnati in lavori che affaticano la mente, soffermiamo la nostra attenzione sulle preoccupazioni per il futuro. La musica ha l’effetto positivo di riportarci al presente e bastano anche 20 minuti di ascolto per toccare con mano i risultati. Secondo uno studio del 2012, ascoltare brani senza parole ha un effetto migliore.

Ascoltare musica in ufficio

Un altro studio del 2005 ha messo in evidenza un confronto fra chi lavorava ascoltando musica e altre persone che svolgevano il loro compito in silenzio. È stato osservato che la qualità del lavoro svolto risultava inferiore e il tempo impiegato maggiore nelle persone che operavano in assoluto silenzio. La musica ha il positivo effetto di influire sull’umore e quindi ci permette di svolgere in serenità il lavoro quotidiano.

È stata anche una ricerca del 2007 svolta dall’Università di Sheffield a confermare questo risultato: è stato visto in un grande campione di impiegati che ascoltare musica per almeno un terzo della settimana di lavoro aveva una duplice conseguenza: era capace di far aumentare l’impegno e allontanava tutti i pensieri negativi relativi al lavoro da svolgere.

 

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo