Opere Civili e lavori stradali

Molte sono le società italiane a prendersi cura delle opere civili e dei lavori stradali in ambito nazionale. Tante sono le aziende che possiedono un’esperienza pluriennale nel settore e che, grazie ad un duro lavoro quotidiano, riescono a realizzare fognature, strade, marciapiedi, piste ciclabili, parcheggi e pozzi di vario tipo.

opere civili e stradali

Le opere d’urbanizzazione realizzate fino ad oggi sono numerosissime ed è grazie a macchine come escavatrici o camion specializzati che è stato possibile costruire una rete stradale a livello nazionale con professionalità e garanzia.

Ci sono parecchi mezzi che vengono impiegati per la lavorazione di strade. Le varie società sulla piazza dispongono di un armamentario di 15-20 mezzi tra cui non solo camion e gru, ma anche strumenti particolari come vibrofinitrici, rulli e macchine operatrici dotate di attrezzature specifiche.

L’asfalto nella storia

Ma diamo un piccolo sguardo a quella che era la realizzazione delle strade in passato. Cos’è l’asfalto in primis? L’asfalto è un insieme di materiali di vario tipo (nello specifico è l’unione tra materiali interti e bitume). Oggigiorno le aziende si forniscono d’asfalto da aziende sparse per il territorio che possiedono cave adibite alla realizzazione dell’asfalto.

Cos’è il bitume? È un materiale piuttosto complesso che ha un livello d’idrocarburi molto alto. Un tempo anche il catrame veniva impiegato per realizzare l’asfalto, ma ci si è accorti negli anni che la sua composizione era più debole ed è stato quindi tolto dalla realizzazione dell’asfalto odierno.

Anche se si possa pensare all’asfalto come un elemento tendenzialmente moderno, la sua storia risale ai tempi dell’antico Egitto, quando l’asfalto veniva usato come impermeabilizzante in gran parte dei paesi che andavano dal Nilo a fiume Indo.

Le prime cave Italiane furono scoperte in Sicilia, nel Lazio e in Abruzzo nell’800. Grazie alla sua composizione soffice ma tuttavia compatta, l’asfalto venne impiegato nelle più grandi città italiane ed europee.

Naturalmente, con il tempo il processo di creazione dell’asfalto è andato sempre più migliorandosi, rendendo la creazione di uno strato sempre più veloce. Inoltre, grazie a macchine e rulli di nuova generazione, i manti stradali sono sempre più stabili e resistenti nel tempo.

L’ingegneria civile sulla strada

Durante gli anni, la composizione delle strade e delle varie opere civili si sono evolute notevolmente. Basti pensare a come, fino a qualche decennio fa, si dava una certa preponderanza ai semafori per gestire gli incroci.

Con l’avanzare dell’ingegneria civile, è stato possibile rimuovere gran parte dei semafori in circolazione ed installare le fatidiche rotonde, elemento del traffico che ha rivoluzionato il modo di muoversi nelle città con i propri autoveicoli.

Detto questo, considerando l’evoluzione della realizzazione dell’asfalto ma anche un impatto più razionale da parte del mondo dell’ingegneria, si può notare come la gestione delle opere civili e dei lavori stradali sia costantemente in via di sviluppo.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo