Stampa ed Editoria on line

L’editoria ha subito notevoli cambiamenti con l’avvento del web. Sin da quando sono sorte le prime webzine e quotidiani online, riviste e tabloid cartacei hanno subito un calo piuttosto drastico dal punto di vista economico (e non solo). Ad ogni modo, ci sono tutt’oggi realtà che sembrano sopravvivere alla predominanza dell’editoria web.

stampa digitale

Senz’altro, molti tabloid e riviste cartacee si sono adeguate ai nuovi processi di mercato del settore, propagando le proprie iniziative con nuove pagine, nuovi blog e nuove proposte in via digitale. Oggigiorno l’editoria digitale sta avendo la meglio su quella cartacea e anche le case editrici più in voga se ne sono fatte una ragione.

Ad ogni modo, anche se il digitale è la fonte di lettura che sembra avere la priorità, molti sono i cultori “fedeli” al cartaceo che permettono a tale settore di non morire. Un po’ come avviene per i vinili per il mercato musicale, il giornale cartaceo è una sorta di reperto, una fonte storica che non si riesce ad abbandonare.

Lo sviluppo dell’editoria online

È opportuno precisare che gran parte dei cultori del cartaceo sostengono che Internet ha dato origine ad un calo qualitativo per quanto riguarda l’editoria in linea generale. Tuttavia, anche le editorie cartacee stesse si stanno adeguando al nuovo mercato digitale. Basti pensare agli e-book e a tutti i quotidiani online che stanno prendendo sempre più campo.

Allo stesso tempo, per quanto riguarda i mezzi di promozione, molte sono le case editrici che si autopubblicizzano tramite canali che non sono digitali, procurandosi banner, flyer e biglietti da visita. Detto questo, il contatto umano non ha ancora perso il suo significato all’interno dell’editoria, pur essendo passato in secondo piano.

Ciononostante, il mercato digitale dell’editoria è appena nato. C’è ancora una storia da scrivere per quanto riguarda questo settore e, al momento, è ancora un evento agli albori. Pur essendo la priorità principale in molte casistiche, è ancora presto per dire che l’editoria online prenderà definitivamente il sopravvento su quella cartacea.

L’editoria online fai-da-te

Con le nuove forme di editoria online sono nate anche nuove modalità di stampa e pubblicazione. In questi casi si parla di print on demand. Tali piattaforme che sono risultate utili per tutti gli scrittori in erba sono siti web come Lulu, Blurb o Streetlib che permettono di pubblicare il proprio libro, farlo stampare e venderlo, anche se si è uno scrittore emergente.

Considerando questo punto di vista si può notare come, con l’avvento del digitale, l’editoria può dar spazio anche a scrittori ed artisti che altrimenti non avrebbero avuto voce in capitolo e non verrebbero riconosciuti. Proprio come avviene per le band musicali che si promuovono su piattaforme come Spotify o Bandcamp, grazie ad una piattaforma come Streetlib promuoversi nell’editoria è alla portata di tutti.

Possiamo quindi affermare che il digitale non ha portato cattiva qualità e, in fin dei conti, non sarà l’arma che ucciderà il cartaceo. Attualmente, può essere inteso come un mezzo alternativo alla portata di tutti che, se utilizzato ragionevolmente, può portare benefici per quanto riguarda il campo dell’editoria.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo