Furti di dati, privacy e libertà di navigare online: come proteggersi sul web

Lo scorso mese è uscita anche in Italia la biografia di Edward Snowden, il whistleblower più famoso del mondo, il quale nel 2013 rivelò al mondo il programma della CIA per spiare i cittadini USA e non solo. Nel 2018 l’Unione Europea ha promulgato una nuova legge sulla privacy che prevede più chiarezza nel trattamento dei dati personali e sui cookies utilizzati.

sicurezza VPN

I dati personali sono tutto ciò che affidiamo al web, compilando form di iscrizione, registrandoci a servizi, visitando siti web. Trilioni e trilioni di dati vengono conservati e riutilizzati per scopi pubblicitari, commerciali o anche, e forse sarebbe da dire soprattutto, per influenzare e indirizzare l’opinione pubblica. È ciò che è successo anche con Cambridge Analytica e che viene mostrato benissimo nel film documentario The Great Hack. Milioni di dati personali, dal valore superiore a quello del petrolio, che sono stati usati per influenzare campagne elettorali e orientamenti politici.

Come possiamo davvero proteggere la nostra privacy dunque? Qualcuno direbbe di non utilizzare per niente la rete. Ma come sappiamo sta diventando impossibile ignorare l’utilizzo del web, sia per lavoro sia nella vita personae. Persino nei discorsi politici e nell’attivismo sono sempre più utilizzate le piattaforme del web, come i social network. Dunque cosa possiamo fare noi semplici utenti del web per proteggere la nostra privacy e i nostri dati?

Solitamente quando accediamo alla rete e ai servizi online non prestiamo molta attenzione alle fasi di registrazione e soprattutto non ci rendiamo conto di cosa sta dietro i programmi che usiamo. Ad esempio, per navigare online utilizziamo i browser già installati sui nostri dispositivi. I quali contengono anche una modalità in incognito, per navigare online senza lasciare tracce. Purtroppo questi sistemi non sono completamente sicuri. Per evitare appunto di lasciare tracce online, possiamo utilizzare alcuni browser pensati appositamente per proteggere la nostra privacy.

  • Brave: questo browser, disponibile sia per pc sia per mobile, blocca automaticamente annunci pubblicitari e cookie di tracciamento appena verrà aperto. Inoltre è anche un odei browser più veloci disponibili.
  • Tor: è la rete più sicura ed efficace che ci sia. The Onion Router è un sistema gratuito ed open source in grado di criptare la rete mentre navigate in modo da mantenere al sicuro i vostri dati e cancellando anche cookies di tracciamento.
  • Firefox Focus: Questo browser, sempre della famiglia di Firefox, era nato come estensione per iOS, ma si è poi sviluppato fino a diventare un browser vero e proprio in grado di impedire il monitoraggio da parte di cookies e trackers.

Sistemi di comunicazione

Oltre ai browser potete adottare sistemi di comunicazione alternativi come possono essere Telegram o Signal per i messaggi e ProtonMail per le vostre mail. Quest’ultimo sistema era utilizzato proprio da Snowden per le sue mail ed è stato creato al Cern. Il punto a favore di questi sistemi di comunicazione è sicuramente la crittografia, che avvolge i dati e li protegge.

Creare una connessione sicura

Naturalmente potete continuare ad utilizzare i classici sistemi, come Gmail, Chrome e WhatsApp. In questo caso per proteggervi potete scegliere di utilizzare una virtual private network. Che cos’è una VPN? Si tratta di un servizio che crea una connessione sicura attraverso la vostra rete personale fornita dal provider e vi permette di navigare su qualunque sito web senza lasciare alcuna traccia di dati personali. Installate l’app, l’estensione o il servizio sul vostro dispositivo e attivate la VPN. A questo punto si formerà un tunnel virtuale che maschera la vostra posizione, il vostro indirizzo IP, rendendovi invisibili. Oltre a diventare anonimi avrete anche la possibilità di evitare attacchi informatici e tentativi di phishing attraverso una crittografia avanzata ed aggirare la censura.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo