Che cosa sono i programmi CAD

Molti professionisti nel settore dell’architettura e dell’ingegneria utilizzano programmi chiamati CAD. Ma cosa sono i programmi CAD? Come funzionano nello specifico?

programma cad

CAD, in informatica, significa due cose differenti: “computer-aided drafting” o “computer-aided design”. Entrambe le definizioni vengono utilizzate per specificare l’utilizzo dei fatidici programmi CAD utilizzati da ingegneri, architetti ed anche web designer in alcuni casi.

Ci sono diversi sistemi CAD e variano anche in base alla qualità. Esistono sistemi di fascia alta che inseriscono la modellazione 3D con il disegno 2D, ma ci sono anche sistemi di fascia media che costano meno ed hanno ovviamente meno funzionalità.

Esistono anche programmi di fascia bassa che, in gran parte dei casi, sono rivolti ad utenti non professionisti che desiderano provare ad utilizzare questi programmi ed approfondire, anche minimamente, il loro utilizzo.

Mentre in passato i CAD venivano utilizzati solo con specifici hardware come plotter, schermi grafici e dispositivi di puntamento, oggi questi programmi sono parecchio più flessibili ed impiegati all’interno delle aziende anche tramite computer molto piccoli.

Cosa fa un programma CAD

Un programma CAD svolge una progettazione assistita da un computer. Nella sostanza, è un modo di creare su un piano digitale disegni sia in 2D che in 3d. Molti lo usano in ambiti ingegneristici, ma non solo. Si usa spesso anche per il web design e simili.

La prima volta che si è sentito parlare di programmi CAD fu nel 1985 grazie a Samuel Geisberg. Quest’ultimo progetto la prima versione di quelli che oggi vengono chiamai CAD ed ha posto basi solide che si sono sviluppate fino ad oggi.

I programmi CAD di oggi hanno diverse funzionalità ed usi, tutti progettati in base alle esigenze di lavoro che si hanno. Ad esempio, molti lavori richiedono una grafica vettoriale in 2D, mentre altri modellano in un ambito 3D.

Gran parte dei programmi CAD in 3D permettono di applicare sorgenti luminose di vario tipo, ruotare gli oggetti e fare il rendering di questi da qualunque angolazione si desideri. Come si può notare, sono programmi molto flessibili e con molteplici funzioni.

Ci sono diversi programmi CAD che vengono utilizzati da architetti, ingegneri e professionisti. Uno tra i più gettonati è AutoCAD. Con quest’ultimo programma è possibile creare e modificare la geometria in 2D ed in 3D, inserire testi, quote, direttrici e tabelle all’interno del progetto e personalizzare il software stesso con applicazioni ulteriori.

Utilizzare un programma CAD

Utilizzare un programma CAD non è quindi semplice, in quando ha tantissime funzionalità e competenze da ottenere durante anni di studio. Non per niente, i programmi CAD vengono utilizzati ai corsi universitari per capire come farli funzionare in modo dettagliato ed approfondito.

Come accennato precedentemente, ci sono senz’altro versioni base da cui poter attingere e “farsi le ossa” da amatori. Tuttavia, se si desidera farne una professione, molto probabilmente si avrà bisogno di una laurea o, comunque, di un corso approfondito sui programmi CAD.

Improvvisarsi persone competenti con questi programmi potrebbe essere un errore, considerando che ci vuole non solo una certa competenza, ma anche diversi anni di esperienza e di lavori effettuati sul settore specifico per cui si opera.

Naturalmente, ci sono diversi livelli di competenza. In base al lavoro che si dovrà fare, ci vorrà una certa destrezza nel capire come usare il programma. Tutto dipende dal tipo di professione che si andrà a svolgere con tale programma.

Per riuscire ad essere competenti a tutto tondo, lo studio mescolato all’esperienza renderà la persona che ne usufruisce un vero professionista. Ad ogni modo, con un corso di qualche mese si può cominciare ad approfondire le basi di un CAD che, già nei primi livelli, possono comunque risultare complicate.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo