Dalle carte agli e-wallet: breve guida ai pagamenti online

L’uso della moneta elettronica negli ultimi anni si è diffuso in maniera consistente e oggi è uno strumento di pagamento fondamentale per qualsiasi ambito della vita quotidiana. Il presente e il futuro dei pagamenti diventa perciò il digital payment, perciò gli strumenti di e-wallet e di mobile payment si sviluppano a gran velocità così da permettere in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo del mondo transazioni facili, veloci e sicure semplicemente utilizzando il proprio smartphone.

Che cosa è l'E Wallet

Cosa è un e-wallet

E-wallet significa, in breve, “electronic wallet” ovvero “portafoglio elettronico”. Tutto passa attraverso una semplice app installata sul proprio dispositivo, smartphone o tablet che si preferisca, ed è in tutto e per tutto il corrispettivo elettronico del caro vecchio portafogli che conserviamo nella tasca dei pantaloni. L’e-wallet può contenere la versione digitale sia delle carte di pagamento come bancomat, carte di credito e carte ricaricabili, ma anche i documenti di identità e le carte fedeltà e, elemento centrale di queste app, permette di effettuare pagamenti in tutto il mondo e in qualsiasi ambito attraverso smartphone, tablet e PC Insomma, anziché utilizzare i contanti, il pagamento avviene in maniera immediata attraverso una transazione elettronica.

Di base esistono due tipologie di e-wallet: device-based e Internet-based: la prima tipologia viene utilizzata attraverso il proprio dispositivo (smartphone) con un’app e può funzionare anche offline attraverso la tecnologia NFC ormai presente su tutti i dispositivi di ultima generazione. Sono e-wallet device-based le app Google Pay, Samsung Pay, Apple Pay e Satispay. Gli e-wallet internet-based hanno invece bisogno di una connessione ad Internet per funzionare e si utilizzano dunque attraverso piattaforme sui propri siti web, come fa Paypal, Amazon Pay o anche Neteller e Skrill.

I vantaggi dell’e-wallet

I vantaggi che questa tipologia di pagamento offre sono immediatamente comprensibili. Non c’è bisogno di portare con sé una quantità eccessiva di contanti, la transazione è immediata, è sicura e, se per esempio si viaggia all’estero, non c’è bisogno di perdere tempo a cambiare valuta. E soprattutto, nella maggior parte dei casi nelle transazioni tra privati, non business, avviene tutto gratuitamente. Altro vantaggio è quello di poter utilizzare questa forma di transazione praticamente per tutto. Tanto per la spesa quotidiana quanto per gli acquisti su internet, tanto per fare benzina quanto per le forme di svago come il gaming.

Le piattaforme di gioco online sono state pioniere dell’utilizzo di questo tipo di metodo di pagamento, risultato da subito sicuro e quindi a tutela degli utenti iscritti. Inoltre, l’immediatezza della transazione consente da parte degli iscritti di poter attivare subito alcuni incentivi offerti dai più celebri player del settore come Leovegas e la promo 50 free spins, per la quale sono disponibili diverse forme di pagamento, tra cui Paypal, Skill e Neteller. Come accennato in precedenza un altro importante punto di forza degli e-wallet sono i costi di gestione. In genere per gli account privati la gestione è gratuita così come le transazioni non richiedono tasse o commissioni. In sostanza un cittadino privato che desidera fare un acquisto su una piattaforma di e-commerce o paga una cena in un ristorante non sostiene alcun costo.

Gratuita è anche la creazione del proprio account sulla piattaforma e se eventualmente presenti, i costi di gestione del proprio profilo sono sempre e nettamente inferiori a quelli di una banca. Diversa è situazione per gli account business che, proprio per la natura commerciale della transazione, sia in entrata che in uscita, sono tenuti a pagare una commissione per ogni transazione effettuata. Il costo della commissione non è fisso come per i circuiti bancari tradizionali ma può variare a seconda della piattaforma scelta.

Ad ogni modo il grande vantaggio di questo strumento è la sicurezza. Le transazioni e la situazione personale del proprio conto possono essere monitorate in tempo reale e per ogni operazione svolta c’è sempre la richiesta di un’autorizzazione. Può essere l’inserimento di un PIN o un riconoscimento come quello facciale o della propria impronta digitale. Inoltre quasi tutti gli e-wallet sono basati su tecnologie di sicurezza molto importanti per crittografia e cybersicurezza. Infine gli e-wallet per poter operare sono autorizzati dall’autorità di vigilanza sui servizi finanziari dello Stato in cui ha sede la società.