Demolizioni edilizie controllate

Con gli anni il settore edilizio ha conosciuto innovazioni e modernizzazioni di tecniche di costruzione, ma anche per quanto riguarda le demolizioni edilizie. Stiamo parlando, nello specifico, di demolizioni edilizie controllate.

demolizioni edilizie controllate

Questa è stata una chiara evoluzione rispetto al meno recente martello demolitore. Se quest’ultimo poteva disturbare, acusticamente parlando, o causare eccessivi affaticamenti fisici, con le demolizioni edilizie controllate questo non succede più.

Nello specifico, una demolizione edilizia controllata viene applicata su strutture di edifici o su costruzioni stradali e, tramite tecniche che permettono di rendere il lavoro più efficiente, realizzare una demolizione è sempre più semplice e non dannoso come in precedenza.

Basti pensare che un martello pneumatico con cui venivano effettuate le demolizioni in precedenza, causava vibrazioni dannose per le strutture circostanti, oltre che un rumore incessante e fastidioso. Per non parlare della polvere, lentezza di lavori e affaticamento del personale che si verificava.

Grazie al sorgere delle demolizioni edilizie controllate, tali fatti sono andati praticamente a scomparire, considerando l’efficienza delle attrezzature moderne che, tramite particolari ingegni ben studiati, riducono a zero affaticamenti, rumori e danni di vario genere.

Come avviene una demolizione controllata

Ci sono diversi metodi con cui viene fatta una demolizione controllata, tutti metodi efficaci e “puliti” rispetto agli interventi passati. Non per niente, si chiama “demolizione controllata” per un motivo. Infatti, quando questa ha luogo c’è un’assenza di vibrazioni che possono risultare dannose, di polvere eccessiva e rumorosità fastidiosa e, inoltre, il personale non sfrutta la propria forza lavoro, ma macchine e strategie che permettono di far meno fatica e risultare più efficienti.

Da notare che quando viene effettuata una demolizione edilizia controllata, gli addetti ai lavori non vanno ad operare direttamente sulle zone interessate, ma operano a distanza. In questo modo preservano microlesioni o danneggiamenti personali di vario genere.

In concreto, una demolizione edilizia controllata viene svolta solitamente dentro abitazioni private o su specifiche costruzioni stradali. Spesso queste vengono effettuate per edifici abitati o per realizzare fori in cui devono passare fori d’impiantistica per interventi specifici.

Attrezzatura per la demolizione edilizia controllata

Qual è l’attrezzatura utilizzata per la demolizione edilizia controllata? Ci sono diversi attrezzi come pinze idrauliche, taglia pavimenti ed escavatori di vario tipo. Le pinze idrauliche sono senz’altro uno strumento importantissimo in quest’ambito, considerando che permettono di azzerare rumori, polveri e vibrazioni di vario tipo, anche quando si necessita di operare su materiali duri come cemento armato o laterizio.

Spesso viene effettuato un taglio con diamante per aprire finestre, porte, vani, scale o passaggi d’impianti, ma anche il taglia pavimenti a disco diamantato è un altro strumento frequentemente utilizzato, soprattutto per tagliare pavimenti in cemento armato.

I carotaggi sono un altro strumento molto utilizzato per eseguire fori che aprono varchi all’interno di murature. Questi permettono di fare i fori appositi senza danneggiare le pareti rimanenti della struttura in questione.

In quanto ad escavatori, in gran parte vengono impiegati mezzi il più veloce possibile per eseguire demolizioni in spazi medio-piccoli, così da poter fare poche operazioni alla volta ma durante un lungo lasso temporale.

Se la demolizione edilizia riguarda un piccolo edificio o comunque una realizzazione non particolarmente complicata, i processi descritti fino a questo punto sono sufficienti per svolgere un lavoro efficace e senza nessun tipo di danno.

Tuttavia, se l’edificio che necessita d’esser demolito è un palazzo o un complesso residenziale molto grande, probabilmente gli escavatori semplici o i tagli di diamante non sono sufficienti. In questi casi, si può ricorrere a tecniche più sofisticate come ad esempio quella dell’implosione.

Da notare che in questi ambiti la sicurezza sul lavoro è cruciale per chi svolge le demolizioni edilizie. Questo perché, se non si prende le dovute precauzioni, si rischia di incorrere non solo in danni agli edifici e alle strutture circostanti, ma anche in danni (anche letali) per i lavoratori.

La demolizione edilizia controllata è senz’altro un’evoluzione rispetto al “vecchio” martello pneumatico, non solo per quanto riguarda la tecnica adottata ma anche considerando il rispetto della salute dei lavoratori.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo