Formattare i dispositivi Android: come fare

Android è un ottimo sistema operativo per quanto concerne i dispositivo mobili ma, ahimè, a volte si “inceppa” e non funziona come vorremmo. Quindi cosa fare in questi casi? Si butta tutto via? Oppure si può correre ai ripari?

android formattare

Ci vuole pazienza, prima di tutto! Anche se apparentemente perfetti, i dispositivi tencologici hanno i lori difetti e a volte, a causa di virus, malware o semplicemente invecchiamento dello smartphone, l’hardware e il software non risponde come desidereremmo.

Uno tra i tanti modi per risolvere i problemi interni, è quello di optare per una formattazione, piccola o completa. In questo modo si possono azzerare file che, molto probabilmente, erano la causa di tutti i mali.

Vediamo di seguito come poter cancellare tali file e ripristinare lo smartphone o tablet Android e farlo funzionare di nuovo come quando lo avete comprato. Mi raccomando: armatevi di pazienza e non abbiate furia di fare la mossa sbagliata.

Perdere dati e non ritrovarli mai più è molto più semplice di quello che si creda, per questo motivo è cosa buona e giusta assicurarsi di fare la mossa corretta.

Formattare i dispositivi Android

Come già accennato, può capitare che smartphone e tablet Android si usurino e le prestazioni degradino a causa di problemi differenti, problemi che fanno diventare le app più lente e la batteria sempre meno durevole. In questi casi, si può provvedere ad una formattazione del dispositivo.

Ma cosa significa fare una formattazione? Sostanzialmente, con la formattazione si può fare una pulizia generale e risolvere gran parte dei problemi di software. Da notare che questo implica la rimozione di quasi tutti i file presenti nel sistema.

Ad ogni modo, formattare o resettare lo smartphone Android può esser utile non solo per farlo funzionare di nuovo in modo ottimale, ma anche eventualmente per regalarlo o venderlo ad altri in seguito, eliminando in toto tutti i dati personali.

Formattazione Android: come fare

Per formattare o resettare il dispositivo Android, bisogna innanzitutto considerare la formattazione “soft” e quella “hard”. Come si può dedurre, la prima è abbastanza leggera mentre la seconda è piuttosto pesante.

Nella sostanza, la formattazione “soft” è un metodo non rischioso che fa arrestare il sistema operativo in caso di blocco e i dati, sostanzialmente, rimangono al loro posto. La formattazione “hard”, invece, è una reimpostazione totale del software del proprio dispositivo.

Naturalmente, se prenderete quest’ultima decisione, sappiate che il processo di formattazione porterà ad un azzeramento totale di tutti i dati personali quali app, foto e documenti vari. Detto questo, prima di cancellare tutto pensateci due volte! Assicuratevi che sia effettivamente l’ultimo dei rimedi da poter adottare.

L’hard reset è senz’altro utile per eliminare app malfunzionanti o aggiornamenti obsoleti che disturbano lo smartphone ma è sempre opportuno farlo se strettamente necessario. Ricordatevi sempre che questo tipo di formattazione è irreversibile ed è infatti consigliato fare un backup dei dati prima di tutto.

Formattazione e backup dei dati

Quindi come fare un backup dei dati prima di procedere per una formattazione ed azzerare tutto quanto? Ci sono diversi modi per eseguire un backup prima di una formattazione. Il più semplice di tutti è quello di trasferire i dati su un altro hard disk (possibilmente esterno), altrimenti si può anche fare tutto online.

Ad esempio, si può utilizzare programmi basati su cloud come Dropbox ad esempio, oppure salvare i propri contatti su Google Drive (da notare comunque che Google non offre la possibilità di salvare foto, documenti o musica).

Una volta eseguito il backup, si può procedere quindi a resettare e formattare il dispositivo Android in questione. Fra i metodi più diffusi rientra senz’altro accedere alla sezione impostazioni e cercare l’opzione “ripristino”. Dopo aver trovato la voce “ripristina alle condizioni di fabbrica”, il dispositivo sarà completamente formattato e pronto all’uso di nuovo.

Lo ripetiamo un’ultima volta: fate attenzione prima di formattare tutto completamente, potreste perdere alcuni dati per sempre! Prendetevi le vostre precauzioni e assicuratevi che la formattazione di dispositivi Android vada a buon fine.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo