Gli effetti del Covid 19 sul commercio

Gli effetti del Covid 19 sul commercio, La crescita degli acquisti online, subirà un cambio di rotta terminata l’emergenza?

Negli ultimi mesi, nella fase acuta dell’emergenza Covid 19 in Italia e non solo, si è assistito ad una notevole crescita nel settore degli acquisti online. Una Crescita non limitata solo ai noti big del settore, ma che ha coinvolto in percentuale tutte le diverse realtà online.

Acquisti online

Quello che in molti si stanno chiedendo oggi, che la fase più acuta dell’emergenza Covid 19 sembra passata è, ci sarà un’inversione di rotta? Le persone torneranno ad acquistare i propri prodotti nei negozi reali?

Ovviamente nessuno ha una palla di cristallo per dare una risposta definitiva a questa domanda, ma analizzando una serie di aspetti cercheremo qui di fare una piccola proiezione di come potrebbe evolversi ulteriormente la situazione.

Sicuramente prima di tutto, al fine di avere un’idea più chiara della situazione del commercio elettronico precedente al Covid 19, è opportuno ricordare come l’Italia, non è mai stato un paese fortemente informatizzato.

Basti pensare che secondo alcune stime rilasciate, durante l’emergenza, appariva che solo una percentuale ridotta di studenti disponeva di un personal computer da cui seguire le lezioni in streaming durante il lockdown. Percentuale che peraltro scendeva notevolmente a quasi il 40 % nelle regioni del sud Italia.

Questo dato sicuramente è utile per comprendere quale sia la dimestichezza di buona parte della popolazione verso internet ed eventualmente verso gli acquisti online.

L’influenza degli smartphone nel commercio elettronico.

Sebbene però questo parametro sia molto reale, è vero anche che l’avvento degli smartphone ha notevolmente invertito la situazione. Infatti se pure è vero che buona parte della popolazione fino a qualche mese fa non aveva e non sentiva l’esigenza di avere un PC in casa, tutti da una decina di anni a questa parte disponiamo di uno smartphone connesso a Internet.

L’avvento degli smartphone, facili da utilizzare sempre connessi e pieni di applicazioni funzionali per velocizzare il loro utilizzo, ha dato una spinta enorme al settore del commercio elettronico. Basti pensare che oggi, quasi il 60 % delle transazioni avviene tramite smartphone.

Questa prima spinta verso il commercio elettronico, ad oggi non sembra aver avuto ricadute, infatti già prima dell’emergenza Covid 19 il forte aumento di vendite di cui si era spettatori, non sembrava in alcun modo subire rallentamenti, ed anzi l’influenza degli smartphone nel mondo digitale è diventata in brevissimo tempo così rilevante che oggi molti webmaster si curano molto più del layout mobile dei loro siti piuttosto che delle versioni per desktop.

Congelata questa situazione, dove prima dell’emergenza sanitaria, il commercio elettronico acquisiva con moderata lentezza, buona parte del commercio globale, negli ultimi mesi possiamo dire di aver assistito ad un salto decisamente inaspettato. La necessità di doversi informatizzare per motivi di lavoro, vedi tutte le aziende che hanno dovuto far lavorare i propri dipendenti in smart working mista alla necessità di dover fare degli acquisti senza poter uscire dalla propria abitazione, ha decisamente indotto un salto verso il commercio elettronico che altrimenti si sarebbe compiuto in qualche generazione.

La domanda è quindi, le persone torneranno ad acquistare nei negozi fisici, ristabilendo quell’equilibrio che si era formato prima del Covid 19?

Di fatto la necessità di dover condurre necessariamente acquisti online, ha indotto in tantissimi in precedenza restii a fare il salto acquistando un oggetto online. L’emergenza sanitaria ha infatti costretto tantissimi a fidarsi liberandosi del pensiero delle truffe informatiche.

Tra gli aspetti che hanno inoltre contribuito ad ampliare la fiducia di molti acquirenti si segnalano poi i tantissimi siti di consulenza a gli acquisti online, come ad esempio il noto portale Opinioni dal Web, al quale ogni mese tantissimi lettori si affidano, prima di procedere ad un acquisto online. La forza di questi portali in questo senso sembra proprio quella di aiutare i tanti consumatori ad orientarsi nella mole di prodotti e offerte disponibili, segnando in questo senso un ulteriore punto di vantaggio verso il commercio digitale.

Ciò che sicuramente abbiamo avuto modo di apprendere in questi anni dall’avvento di internet e di queste realtà telematiche, è che la tendenza alla crescita del commercio digitale, non sembra aver subito arresti. Questo ci lascia pensare che nonostante il ritorno alla normalità sicuramente comporterà una contrazione nel breve periodo del commercio elettronico, quel salto generazionale volto ad una maggiore informatizzazione, ormai appare compiuto e difficilmente i nuovi acquirenti che hanno riscontrato un’esperienza positiva acquistando online, si dimenticheranno di quest’esperienza.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo