I balli latino-americani

La cultura latino-americana ha molto da offrire, soprattutto per quanto riguarda i balli di gruppo e in coppia. I balli latino-americani sono infatti tra i più famosi del mondo e sono tutt’oggi ballati in ogni parte del mondo.

balli latinoamericani

Samba, rumba, cha cha, paso doble e jive sono le cinque danze riconosciute ufficialmente come latino-americane ed ognuna ha il suo stile specifico. Più che si va ad intrufolarsi all’interno delle tradizioni locali e delle abitudini delle varie città in cui le danze vengono praticate, più che si trovano influenze e stili differenti della stessa danza.

Tuttavia, c’è comunque un “codice” generale seguito da tutte le nazioni, nonostante gran parte dei balli siano di origine afro-cubana. Ad ogni modo, come dichiara Miriela Martinez (una tra le più famose maestre di ballo latino-americano), tramite l’insegnamento e la pratica è possibile imparare stili anche molto lontani dalla propria cultura.

Anche per questo motivo i balli-latino americani si sono diffusi così bene in tutte le parti del mondo, grazie anche ai numerosi insegnanti di qualità che, viaggiando il mondo, sono riusciti a far conoscere questi tipi di danza in ogni continente.

Tra gli abiti da ballo Latini il costume per eccellenza è quello con le frange  che viene spesso utilizzato anche in allenamento oltre che nello spettacolo, in occasioni di gare internazionali c'è bisogno di costumi molto elaborati con dei tessuti molto lavorati e spesso costosi. Le scarpe da balli latini da tango sono scarpe tecniche importantissime per i ballerini, per le donne obbligatorio il tacco e fondamentale la morbidezza della scarpa da ballo.

I tipi di danza latino-americana

Uno tra i primi balli latino-americani che viene in mente è senz’altro la samba. La samba è uno stile musicale che proviene dal Brasile e viene chiamato tale per rappresentare il movimento di “pancia” che viene svolto durante il ballo (“semba” significa nel dialetto dell’Angola “panciata”).

Sviluppatasi nel XX secolo nei pressi di Rio de Janeiro per poi crescere a Salvador di Bahia, la samba diventa una sorta di ballo ribelle contro le costrizioni cristiane. Infatti, in quest’ultima città non pochi erano gli schiavi dell’Africa occidentale a non condividere le idee del cristianesimo, cercando una risposta nella samba e nel suo carattere ribelle.

Il cha cha è un altro ballo famoso nato a Cuba (oggi chiamato “cha cha cha”, con tre ripetizioni). Ancora oggi è in dubbio il perché del suo nome, anche se esistono diverse ipotesi. Una tra le tante è quella di attribuire il perchè del suo suono alla cadenza onomatopeica del ballo.

La rumba è invece un ballo di origine sudamericana. Il movimento caratteristico di questo ballo è il movimento dondolante dei ballerini e altrettanto caratteristiche sono le clave, strumento costituito da due cilindri che svolgono parti percussive.

Il paso doble è un ballo di origine spagnola ed è infatti una danza ripresa dalle sfide tra toro e torero. Leggermente diversa di carattere rispetto ai balli sopracitati, qui ha molta importanza l’espressione del viso (tendenzialmente aggressiva), l’attenzione verso il partner e l’espressione corporea.

Ultimo ma non meno importante ballo latino-americano ufficiale è il jive. Chiamato anche jive jazz, questo ballo ha origini nordamericane e veniva ballato da popolazioni afroamericane negli anni ’40. Molto vicina al ballo swing ma con influenze africane, il jive si è ispirato molto al Lindy Hop, al Rock’n’Roll di Elvis e diede vita successivamente ad una sua versione francese, ovvero il be-bop.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo