Il fumetto. L'editoria tra svago e cultura

Il fumetto è una tra le forme d’intrattenimento editoriali più popolari che esistono. Che significa nello specifico? Che il fumetto nasce da un movimento popolare, come la diffusione di stampe editoriali tramite i mezzi di massa.

fumetto oggi

Si ha una prima origine del fumetto a partire dal ‘600, quando la polemica legata alla satira stava prendendo campo, ma non si può parlare di fumetto vero e proprio come lo si intende oggi fino al ventesimo secolo.

La storia del fumetto

Esattamente il 5 maggio del 1895 apparve una vignetta insolita negli Stati Uniti, per l’esattezza sul New York World. Questa vignetta, divenuta famosa come “baloon”, rappresentava un fatto di cronaca di quartieri malfamati americani. I personaggi del fumetto in questione erano all’interno di una nuvoletta di fumo e fu da quel momento che questo stile editoriale cominciò a diffondersi sempre più.

Possiamo quindi dedurre che il fumetto era inteso come un disegno, una scrittura o comunque una rappresentazione per svagarsi dalle notizie o dalle letture quotidiane, pur sempre rimanendo a contatto con la cultura generale.

Andando avanti con gli anni, i personaggi dei fumetti diventano veri e propri eroi ed esempi da seguire. Si può citare il mitico Mandrake (sviluppato nei periodi post prima guerra mondiale), uno tra i primi fumetti ad incarnare il mito del supereroe. Questo mago tendenzialmente “gotico” è stato il precursore di molti fumetti supereroici di oggi.

Ma come non ricordarsi di Mickey Mouse? L’inimitabile topolino che si diffuse attorno agli anni ’30. Topolino fu un personaggio tendenzialmente positivo che incarnava la figura dell’eroe onesto, positivo e doveroso, un vero e proprio sogno americano.

Questi sono poi stati alcuni tra i principali precursori delle generazioni odierne sviluppate da Marvel o da DC Comics, in cui i personaggi andavano ad incarnare diverse sfaccettature eroiche (non sempre positive e legate ad un presunto “sogno americano”).

Il fumetto in Europa e Asia

Ma il fumetto non si sviluppa solo ed esclusivamente negli USA, ma anche verso territori europei e giapponesi ad esempio. Famoso fu il fumetto francese Tin Tin, ad esempio, per non parlare dei vari manga che si sono sviluppati soprattutto nell’ultimo ventennio (anche se i primi cenni di manga si hanno all’inizio degli anni ’70).

Fumetti come City Hunter, Neo Genesis Evangelion, Berserk, Dragonball o Death Note sono solo alcuni tra i titoli di manga che hanno raggiunto fama internazionale. Particolarità del fumetto giapponese è quella dello sviluppare una versione per TV, chiamata Anime.

Insomma, dai primi del ‘900 molte cose sono cambiate, anche se il carattere morale o “ideale” del personaggio fumettistico, positivo o negativo che sia, incarna ancora il carattere degli eroi rappresentati. Non è più solo uno svago oggi, ma si può parlare di vera e propria arte, considerando le stratificazioni tematiche e le tecniche di disegno sempre più raffinate e ricercate.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo