Come fare sport durante la quarantena

Oramai è due mesi che la quarantena ha preso piede a causa del coronavirus e muoversi al di fuori dei propri territori è pressoché impossibile, a meno che non si debba fare la spesa o spostarsi per cause di forza maggiore.

fare sport in quarantena

Ma è possibile fare sport durante la quarantena? È difficile dare una risposta concreta. Naturalmente, dipende quale tipo di sport e in che modo. È praticamente ovvio che allenarsi in modo agonistico per un corridore o per un ciclista è inverosimile, anche se una cyclette o un tapis-roulant possono senz’altro dare una mano.

Tenendo di conto del limite di 200 metri di spostamenti dalla propria abitazione, è piuttosto impegnativo crearsi un’attività fisica che possa rispecchiare quella svolta atleticamente ogni settimana.

Ad ogni modo, qui l’arte dell’arrangio gioca un ruolo fondamentale. Puoi infatti correre ripetutamente avanti e indietro, camminare un cerchio dal diametro di 10-20 metri, fare stretching, fare pesi, etc.

Insomma, le soluzioni per fare sportin fin dei conti ci sono. Non è senz’altro identico a come si potrebbe fare sport normalmente in campi di gioco, praterie o sentieri, ma è senza dubbio meglio che rimanere incollati sul proprio divano di casa ed accumulare grassi a dismisura.

Fare sport durante la quarantena

Considerando che è possibile muoversi solamente in un limite di 200 metri dalla propria abitazione, non è sempre facile pensare ad un papabile sport da poter svolgere durante la quarantena.

Tuttavia, se si ha uno spazio adeguato si può benissimo fare una corsetta, sempre rimanendo nei limiti prestabiliti dal decreto. Si può comunque uscire su strada per il limite di 200 metri, correndo e rimanendo nei limiti imposti.

Si possono naturalmente fare camminate ripetute nello spazio delimitato. Camminare 20-30 minuti al giorno porta molti benefici, quindi anche se non c’è uno spazio ampio dove poter andare, si può comunque camminare facendo avanti e indietro stando attenti a non varcare la soglia dei 200 metri di distanza dalla propria abitazione.

Per quanto riguarda le attività cardio, queste sono le possibilità. Ovviamente, per un atleta che necessita di allenarsi costantemente e fare attività anche più di 20-30 minuti di cardio, la cosa si fa difficoltosa. Purtroppo al momento non ci sono molte possibilità per allenarsi agonisticamente e mantenere il proprio stato di forma invariato dall’inizio della quarantena.

Considerando invece attività di stretching, si può benissimo far tutto da casa grazie all’ausilio di un tappetino su cui potersi sdraiare ed eseguire esercizi di vario tipo. Come tutti sanno, sul web le guide e gli esercizi di stretching dilagano, basta cercare e si troverà!

Soprattutto in questi momenti in cui lo smart working è preponderante, fare stretching per la colonna vertebrale e cervicale può essere di grande aiuto. Detto questo, combinare le poche attività cardio che si possono fare con altri 20-30 minuti di stretching può senz’altro compensare un minimo la mancanza di sport all’aria aperta.

Naturalmente, risulta difficile poter fare altri tipi di sport come ad esempio andare in bicicletta, andare in montagna a scalare (a meno che non si abbia una parete molto vicino a casa) o nuotare (sempre che non si abbia una piscina accessibile a pochi metri da casa), quindi l’unico modo per “sopravvivere” a livello sportivo è considerare le papabili attività di cardio/stretching possibili.

Per chi vuole spingersi oltre ed è abituato a fare palestra, se si hanno pesi a casa si può senz’altro fare attività di potenziamento muscolare e potenziare bicipiti, tricipiti e quadricipiti quanto lo si desidera. Si può infatti cercare di rispettare un programma da palestra anche utilizzando “l’oggettistica” da pesi che si ha a casa.

Sia per attività di stretching che per attività pesistiche, si consiglia comunque di rivolgersi ad esperti, magari anche con qualche chiamata via Skype o simili. In questo modo si avrà un’idea più chiara sul da farsi, senza rischiare di incappare in incidenti di percorso come infortuni o infiammazioni.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo