La chirurgia estetica

Soprattutto negli ultimi decenni, si è sentito parlare spesso di chirurgia estetica e di chirurgia plastica. Il miglioramento del proprio aspetto fisico risulta una priorità per molti che, in gran parte dei casi, si rivolgono ad uno specialista medico per rifarsi parti del viso o del corpo.

chirurgia estetica

Ma cos’è la chirurgia estetica? Nella fattispecie si può definire la chirurgia estetica come una branca appartenente alla chirurgia plastica che si occupa, come dichiarato precedentemente, del miglioramento del proprio aspetto fisico.

Spesso definita anche come chirurgia cosmetica, la chirurgia estetica si occupa di effettuare, nella maggior pare dei casi, interventi sul viso (soprattutto il naso e le palpebre), le orecchie e il mento. Tuttavia, in alcuni casi la chirurgia estetica si occupa di togliere le rughe o effettuare operazioni di rimozioni di adipe, come nel caso della liposuzione. Frequente è anche la chirurgia estetica del seno che ne garantisce l’ingrandimento o la riduzione.

Seppur venga ritenuta una branca della medicina moderna, la chirurgia estetica ha origine nel XVI secolo da barbieri dell’epoca. Sin dagli albori, la chirurgia di questo tipo era più un modo per sentirsi accettati a livello sociale che per curare sintomi o malesseri generali, anche se oggi ha acquisito differenti sfaccettature, a volte legate alla salute e non prettamente all'estetica e all'accettazione sociale.

I principali interventi di chirurgia estetica

Nel corso degli anni, i costi degli interventi di chirurgia estetica sono calati notevolmente, cosicché non solo personaggi di spettacolo o persone ricche potessero effettuare operazioni di questo tipo. Infatti, da qualche tempo si possono pagare tali interventi in rate mensili o comunque con costi ridotti rispetto a qualche anno fa.

Come accennato, gli interventi più richiesti sono quelli dedicati al viso e, soprattutto, al naso. Qui si parla di rinoplastica e provvede ad eliminare tutti i difetti di conformazione come gobbe o malformazioni del setto nasale. Da notare che la rinoplastica è spesso utile per correggere il setto deviato e migliorare la respirazione.

Molto frequente è anche la richiesta della riduzione o aumento delle dimensioni del seno. Tale modalità d’operazione è la mastoplastica additiva ed è in gran parte richiesta da donne che desiderano acquisire tonicità oppure, al contrario, desiderano ridurre le proprie misure.

Il lifting del viso è un altro intervento di chirurgia estetica molto richiesto. Il tutto avviene senza nessun ausilio di bisturi. Infatti, vengono utilizzate tecniche come iniezioni di peptidi, trattamenti con luce azzurra, micro botulini, etc.

Infine, come già accennato, una pratica di chirurgia estetica molto frequente è la liposuzione. In concreto, con questa operazione viene rimosso il grasso in eccesso (spesso nelle zone dei fianchi, delle cosce o dell’addome).

Cosa significa fare un intervento di chirurgia estetica

Nonostante i benefici che questo tipo di chirurgia può portare, ogni volta che si decide di fare un intervento di chirurgia estetica può esser necessario avere una certa consapevolezza dell’operazione e delle possibili conseguenze. Per questo motivo, avere a che fare con uno specialista di cui ci si fida (non solo su un piano professionale ma anche a livello umano) è d’uopo per non riscontrare risvolti negativi.

Uno specialista avrà seguito una specializzazione ulteriore di 5 anni che comporta molta pratica in sala operatoria. Da notare che sul sito della Sicpre si può consultare una lista di tutti i chirurghi specialisti qualificati.

Inoltre, è sempre bene capire a fondo quali materiali verranno utilizzati per l’operazione. Sarà opportuno sapere cosa viene inserito all’interno del seno, se un’eventuale rottura comporta un’assicurazione e se i prodotti utilizzati hanno tutti il marchio CE.

Da notare che il botulino, pur essendo un trattamento medico pluri-utilizzato, ha i suoi pregi ed i suoi difetti. Spesso viene impiegato per togliere le rughe, ma se si andrà ad abusarne, si rischia di ottenere risultati indesiderati. Se le rughe risultano troppo vecchie, uno specialista probabilmente consiglierà un’operazione chirurgica d’altro tipo.

Come si può notare, la chirurgia estetica comporta qualifiche professionali ottenibili con molta pratica, studio e dedizione. Anche se riguarda un semplice miglioramento del proprio aspetto fisico, l’operazione richiede competenze e nozioni che non tutti sanno e che comportano anni e anni di studio e pratica per risultare professionisti di settore a tutti gli effetti.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo