Velocizzare il computer in pochi e semplici step

Quanti sono stanchi e mentalmente affaticati da un computer lento e malfunzionante? Gran parte degli utenti desiderano velocizzare il computer in poco tempo e ci sono alcune piccole operazioni da poter compiere per migliorare le prestazioni, senza il bisogno di particolari conoscenze informatiche.

velocizzare il computer

Oggi il computer fa parte della vita di tutti i giorni di molte persone. Da quando i computer sono cominciati ad entrare nelle case delle persone, sono diventati un oggetto perlopiù irrinunciabile da molti. Oggigiorno lo si considera come un oggetto fondamentale della nostra giornata e per molti è grazie ad un computer che si riesce a lavorare ed arrivare a fine mese.

Naturalmente, non tutti lo utilizzano per lavoro e quasi di conseguenza non si prendono cura di un computer quanto lo possano fare in un ambiente professionale (anche se in alcuni casi un utente cui ne fa uso personale può risultare più attento rispetto ai datori di lavoro per i computer sul luogo lavorativo che, spesso e volentieri, sono vecchi e non aggiornati).

In ogni caso, ci sono pur sempre rimedi efficaci per poter velocizzare il pc. È comunque opportuno precisare che nonostante tali rimedi, se il computer è eccessivamente vecchio o presenta difetti, virus duri a morire o problemi di hardware gravi velocizzare il computer risulta un’impresa ardua.

Come velocizzare il computer

Una delle prime operazioni per velocizzare il computer è quella di chiudere le applicazioni in apertura durante l’avvio del computer. Così facendo si risparmia parecchio lavoro al processore e il computer risulterà conseguentemente più leggero.

Per farlo basterà cliccare su Start, digitare “msconfig” (sulla barra di ricerca oppure direttamente a Cortana, nel caso di Windows 10) e premere invio. Si accederà direttamente alle configurazioni di sistema da cui sarà possibile togliere le applicazioni obsolete alla sezione “Avvio”.

Come abbiamo accennato in precedenza, a volte piò capitare che virus o malware riducano le prestazioni del computer. Questo è senz’altro vero, ma se si utilizza un antivirus pesante ci stiamo complicando la vita. Per questo motivo, pensare ad un antivirus leggero e adeguato alle prestazioni del proprio computer è d’uopo per evitare rallentamenti inutili.

Successivamente, con l’antivirus sarà poi necessario fare un’analisi doverosa di tutti gli hard disk presenti sul computer per individuare eventuali virus che stanno dando fastidio. Anche un antimalware può esser d’aiuto in questi casi.

Si può dedurre quindi che utilizzare applicazioni leggere è consigliato, come lo è altrettanto aprire Internet tramite browser “light”. Ad esempio, Edge risulta meno pesante di un browser comune come Chrome. Apportanto questi piccoli cambiamenti i risultati si potranno notare in un batter d’occhio.

Ricorrere alla deframmentazione dischi

Se le operazioni sopraelencate non sono ancora riuscite a velocizzare il computer, potrà esser opportuno procedere e fare una deframmentazione dischi. Questa permette di spostare il luogo dei dati sull’hard disk, riavvicinandoli tra loro per velocizzare i processi interni.

Come si può fare una deframmentazione dischi? Si può trovare l’app sul pulstante Start oppure basterà semplicemente cercare “deframmentazione dischi” sulla barra di ricerca e si troverà subito l’applicazione in questione.

Analogamente alla deframmentazione dei dischi, un’operazione utile per velocizzare il computer è l’indicizzazione dei file. Questa permette di catalogare e per l'appunto indicizzare i file sugli hard disk, così che questi possano essere rintracciati più velocemente.

Come nel caso della deframmentazione, si può trovare l’applicazione semplicemente scrivendo “indicizzazione” sulla barra di ricerca. Basterà poi cliccare su “modifica” per eliminare tutte le cartelle superflue.

Da notare che liberare spazio su disco può aiutare a migliorare le prestazioni del computer, ma questo non influisce direttamente sulla velocità. Se si desidera velocizzare il computer e farlo lavorare più rapidamente i processi da compiere sono principalmente quelli elencati sopra.

Nel caso che il computer non stia ancora rispondendo come si desidera, l’ultima spiaggia è quella del ripristino di Windows o della sostituzione di componenti hardware. In questi casi si consiglia comunque di rivolgersi ad un professionista oppure valutare se, effettivamente, vale la pena porre rimedio in questo modo o pensare ad un nuovo computer.

 

Hai un'attività commerciale?

Inseriscila oggi su www.worldweb.it gratis.

Aggiungi la tua attività

Vuoi proporre un articolo?

Contattaci e inviaci il tuo Guest Post o Redazionale.

Proponici un articolo